Emergenza Coronavirus | Le ultime novità normative

In considerazione dell’emergenza sanitaria in essere, il governo ha emanato due ulteriori decreti in data 8 e 9 marzo, di cui riassumiamo i principali provvedimenti inerenti alla gestione dei rapporti di lavoro:

  • Su tutto il territorio nazionale è necessario evitare tutti gli spostamenti.
  • Non vi è alcun blocco generale delle attività economiche, quindi con gli opportuni accorgimenti di tipo sanitario è possibile recarsi nei luoghi di lavoro. Ove sia possibile, è consigliabile il ricorso
    allo smart working, per l’avvio del quale suggeriamo di contattarci.
  • Sono consentite le attività di ristorazione e bar dalle 6,00 alle 18.00, con obbligo, a carico del gestore, di predisporre le condizioni per garantire la possibilità del rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro, con la sanzione della sospensione dell’attività in caso di violazione. Sono consentite le attività commerciali a condizione che il gestore garantisca un accesso ai predetti luoghi con modalità contingentate o comunque idonee a evitare assembramenti di persone. Sono sospese le attività didattiche, oltre a quelle di pub, scuole di ballo, sale giochi, sale scommesse e sale bingo, discoteche e locali assimilati, con sanzione della sospensione dell’attività in caso di violazione. Nelle giornate festive e prefestive sono chiuse le medie e grandi strutture di vendita, nonché gli esercizi commerciali presenti all’interno dei centri commerciali e dei mercati.
  • Le aziende dei settori di cui al punto precedente e, comunque, tutte le aziende che subiscano un calo di lavoro, possono concordare con i dipendenti l’utilizzo di ferie residue o, in mancanza di queste, ricorrere agli ammortizzatori sociali – ordinari o in deroga (per questi ultimi si attendono dettagli operativi da Inps e Regione) – per il cui utilizzo Vi chiediamo di scriverci o contattarci telefonicamente.

Lo studio svolgerà regolarmente la propria attività, favorendo il lavoro agile (smart working) da parte del personale.
Sarà sospeso, almeno sino al prossimo 3 aprile 2020, l’accesso presso i nostri uffici, salvo casi di comprovata necessità da concordarsi preventivamente in via telefonica. Riceveremo solo su appuntamento e lo scambio di documentazione avverrà solo a mezzo mail.
Siamo a disposizione per chiarimenti e cogliamo l’occasione per porgere i nostri migliori saluti.