La Legge di Bilancio 2020

Di seguito elenchiamo alcune delle novità introdotte dalla c.d. legge di bilancio 2020 (Legge n. 160 del 2019), entrata in vigore il 1° gennaio 2020.

Incentivi per l’apprendistato duale
Con l’obiettivo di promuovere l’occupazione giovanile è previsto che i contratti di apprendistato di primo tipo o duale (Apprendistato per la qualifica e il diploma professionale, il diploma di istruzione secondaria superiore e il certificato di specializzazione tecnica superiore), stipulati nel corso dell’anno 2020, da aziende che impiegano fino a 9 addetti, possano beneficiare di uno sgravio contributivo del 100% con riferimento alla contribuzione dovuta (1,5%, 3% e 10% rispettivamente per il primo, secondo e terzo anno di apprendistato). Per i periodi successivi al terzo, l’aliquota resta ferma al 10%.

Esonero contributivo per gli under 35
In caso di assunzione entro il 31-12-2020 con contratto a tempo indeterminato di giovani under 35 che non siano mai stati assunti con contratto a tempo indeterminato è previsto – per il 2020 – uno sgravio pari al 50% dei contributi previdenziali a carico del datore di lavoro, con l’esclusione dei premi Inail, nel limite di 3.000 euro annui, per 36 mesi.

Bonus occupazionale per assunzione di giovani eccellenze
Anche per il 2020 è previsto il Bonus per giovani eccellenze, di cui alla nostra circolare 1-2019.
Si tratta di un incentivo per dodici mesi, nel limite massimo di 8.000 euro per ogni assunzione effettuata.
L’esonero è riconosciuto per le assunzioni a tempo indeterminato (anche part time) che
riguardano:
a) cittadini in possesso della laurea magistrale, ottenuta nel periodo compreso tra il 1° gennaio
2018 e il 30 giugno 2019 con la votazione di 110 e lode e con una media ponderata di almeno 108/110, entro la durata legale del corso di studi e prima del compimento del trentesimo anno di età, in università statali o non statali legalmente riconosciute;
b) cittadini in possesso di un dottorato di ricerca, ottenuto nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2018 e il 30 giugno 2019 e prima del compimento del trentaquattresimo anno di età, in università statali o non statali legalmente riconosciute.
In caso di assunzione a tempo parziale il limite massimo di 8.000 euro deve essere proporzionalmente ridotto.

Congedo obbligatorio di paternità
È previsto per il 2020 un congedo obbligatorio di paternità di 7 giorni che deve essere fruito, anche in via non continuativa, entro i 5 mesi dalla nascita del figlio o dall’ingresso in famiglia del minore, o dall’entrata in Italia in caso di adozione internazionale. È confermata, anche per il 2020, la possibilità per il padre lavoratore dipendente di astenersi per un ulteriore giorno, previo accordo con la madre e in sua sostituzione, in relazione al periodo di astensione obbligatoria spettante a quest’ultima.

Veicoli in fringe benefit
Per i veicoli concessi in uso promiscuo con contratti stipulati entro il 30 giugno 2020 la normativa è invariata. La disciplina cambierà a decorrere dal 1° luglio 2020, data dalla quale si prevede che per i veicoli di nuova immatricolazione concessi in uso promiscuo con contratti stipulati a decorrere da tale data si assume – ai fini dell’incidenza fiscale e contributiva – una percentuale diversamente definita in base alla quantità di emissione di anidride carbonica, da calcolarsi sempre sull’importo corrispondente a una percorrenza convenzionale di 15.000 km, come da tabella che segue:

Percentuali di concorrenza sul reddito da luglio 2020 Percentuali di concorrenza sul reddito da gennaio 2021 Emissione di anidride carbonica del veicolo
25% 25% < 60g/Km
30% 30% Tra 60 e 160g/km
40% 50% Tra 160 e 190g/km
50% 60% >190g/km

 

Buoni pasto e mense aziendali
In base a una modifica della normativa dei buoni pasto da gennaio 2020, non concorrono alla formazione del reddito del lavoratore dipendente le prestazioni sostitutive delle somministrazioni di vitto (i c.d. Ticket Restaurant), fino all’importo complessivo giornaliero di 4 euro, se rese in forma cartacea (in precedenza la soglia era pari a euro 5,29). La soglia aumenta fino a euro 8 (in precedenza era 7 euro) se si tratta di ticket in formato elettronico.
Le indennità sostitutive delle somministrazioni di vitto corrisposte agli addetti ai cantieri edili, ad altre strutture lavorative a carattere temporaneo o a unità produttive ubicate in zone dove manchino strutture o servizi di ristorazione restano esenti fino all’importo complessivo giornaliero di 5,29 euro.

Siamo a disposizione per chiarimenti e cogliamo l’occasione per porgere i nostri migliori saluti.