Le novità del Collegato Fiscale sugli appalti

IL PAGAMENTO DELLE RITENUTE NEGLI APPALTI

Richiamiamo la nostra circolare 6-2019 per comunicare importanti novità sull’argomento.
Infatti, in sede di conversione del decreto, la norma descritta nella suddetta circolare è stata completamente rivista.
È stato eliminato l’obbligo per il committente di versare direttamente le ritenute dell’appaltatore.
Per le opere o servizi di importo annuo superiore a 200.000 Euro, con contratti di appalto o subappalto caratterizzati da prevalente utilizzo di manodopera, il committente deve accertare che il soggetto che esegue i lavori versi regolarmente le ritenute fiscali operate a carico dei lavoratori impegnati nell’appalto. Per consentire la verifica, l’appaltatore deve versare le ritenute fiscali con modelli F24 separati e trasmettere – entro cinque giorni dalla prevista scadenza di versamento – le relative quietanze al committente, allegando un elenco dei lavoratori impegnati nell’appalto con l’indicazione della retribuzione, delle ore lavorate e delle ritenute fiscali operate.